• Investigazioni - Indagini - Ricerca Dati - Servizi Legali e Immobiliari

Blog

L’Art. 2105 del codice civile stabilisce che il lavoratore non deve trattare affari, per conto proprio o di terzi, in concorrenza con l’imprenditore, né divulgare notizie attinenti all’organizzazione e ai metodi di produzione dell’impresa, o farne uso in modo da poter recare ad essa pregiudizio.

Nell’ambito dell’acquisto di un immobile in procedura esecutiva (per intenderci all’asta) è fondamentale approfondire una serie di documenti ed informazioni tecniche.

Concentriamoci sugli aspetti riguardanti l’analisi delle eventuali iscrizioni e trascrizioni da verificare tramite ispezione ipotecaria aggiornata. Ciò consta nel verificare se sull’immobile in questione esistano eventuali preliminari trascritti o prelazioni legali, nonché provvedimenti di confisca, sequestri conservativi o preventivi da parte dello Stato o comunque ogni misura di prevenzione o restrizione patrimoniale. 

 

L’obiettivo dell’Ispettorato nazionale del lavoro è quello di fornire indicazioni sulle questioni attinenti all’installazione ed utilizzazione di impianti audiovisivi ed in generale per il controllo sui luoghi di lavoro.

La motivazione di tale intervento risiede da un lato nel contemperare l'esigenza afferente all'organizzazione del lavoro e della produzione propria del datore di lavoro e, dall'altro, tutelare la dignità e la riservatezza dei lavoratori.

Tra le novità da tenere in evidenza si segnala la possibilità che la telecamera inquadri direttamente il dipendente, che non venga specificato il numero e la posizione delle telecamere e che i sistemi di riconoscimento antropometrico, ove indispensabili allo svolgimento della prestazione, non siano soggetti alla procedura consueta di autorizzazione ministeriale o accordo sindacale.

Il Pignoramento presso terzi è l’atto con il quale inizia la c.d. espropriazione presso terzi.

Si tratta di una procedura con cui il creditore si attiva per recuperare il denaro che gli spetta nei confronti del proprio debitore.

E’ citato dal Codice Civile all’articolo 2740, il quale prevede che il debitore risponde delle sue obbligazioni con tutti i suoi beni, presenti e futuri. Inoltre il creditore è legittimato ad agire in forza dell’art. 2910 c.c.: per conseguire quanto gli è dovuto il creditore può fare espropriare i beni del debitore secondo le regole del codice di procedura civile. Sono previsti alcuni tipi di espropriazione: mobiliare, immobiliare e presso terzi.

 

Benché lontano dai riflettori delle problematiche più rilevanti di carattere valutativo, il dibattito sulla responsabilità sociale d’impresa e sostenibilità della crescita si pone come tema sempre più emergente.

In Europa, storicamente sensibile ed all’avanguardia nelle politiche di CSR, la direttiva n.95/2014, in ambito UE, prevede nuove regole di comunicazione delle informazioni non finanziarie che spazia dall’ambito ambientale a quello sociale, dal contrasto alla corruzione alla governance d’impresa.

La conseguenza  di tale fenomeno implica mettere sul piatto dei fattori di valutazioni, di persone giuridiche ma anche fisiche, elementi intangibili utili a valutare un soggetto a 360 gradi.

Con la sentenza n.15904 del 11.06.2018 la Cassazione si è pronunciata sui limiti che la legislazione vigente pone all'espletamento dell'attività investigativa nei confronti dei lavoratori.

Conoscere in che modo trascorrono il tempo libero i propri figli al di fuori delle mura domestiche è un diritto lecito, soprattutto se si destano sospetti circa cattive compagnie o su eventuale utilizzo di sostanze stupefacenti.

L'attività investigativa non si ferma alla stesura del rapporto investigativo, noto anche come relazione investigativa.

E’ ormai noto come alcuni genitori tendono ad omettere informazioni reddituali importanti al fine di sottrarsi dall’obbligo di mantenimento dei figli.

Martedì, 13 Novembre 2018 22:14

Agenzia Investigativa Taranto e provincia

L’abuso dei permessi legge 104/1992:

Trattasi di ipotesi di reato la circostanza per cui il lavoratore abusa dei giorni di permesso retribuito, previsti dalla legge 104/1992 per l'assistenza al familiare invalido. Il suo comportamento può costargli il posto di lavoro.

Pagina 1 di 2

CEVIP S.r.l. è una agenzia investigativa e società di servizi con sede a Taranto (Puglia) che opera nel settore investigativo, della ricerca e fornitura di visure e informazioni camerali, legali e immobiliari. Si rivolge a privati, professionisti, aziende e banche e finanziarie.

CEVIP S.r.l.   -   Uffici: Via Pastrengo, 14 - 20159 Milano // Corso Annibale, 44, - 74121 Taranto   -   Telefono: (+39) 099.7722262   -   FAX: (+39) 099.9870025
P.IVA: 02775000736
Realizzazione Sito Internet Entropia - Marketing, Comunicazione e Web ©